Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. 1960

    Non solo Orzoro

    Eccolo qua. Mi ricordavo più o meno che finiva in una tazza gigante.
  3. gimmy

    Non solo Orzoro

    Questo c'è ancora
  4. Yesterday
  5. 1960

    Non solo Orzoro

    Altro ricordo carosellesco. Di quelli per immagini.
  6. 1960

    LE MIE SIGLE PIU' BELLE

    Ho dato un' occhiata in giro. Si trova molto poco, qualche cenno, qualche riferimento. Corrisponderebbe la datazione, parliamo dei primi anni '70. La trasmissione che tu ci ricordi qui, potrebbe essere stata compresa in " Il Paese di Giocagiò ". Che era un derivato di " Giocagio " della seconda metà degli anni '60, qualcosa che oggi chiameremmo un programma contenitore. Verso le cinque del pomeriggio, nella Tv dei ragazzi era diviso in varie parti, i pupazzi animati ( Gli Animatti per esempio ), poi c' erano persone in studio, quasi maestre e maestri d' asilo a distanza che ti raccontavano che fare con matite colorate, le forbici cartoncini colorati etc. Mi ricordo un disegnatore argentino, parlava con forte accento ispanico, che ti raccontava come colorare. Il problema sembra essere quello solito. Mi riferisco alla distruzione periodica e quasi sistematica ( e barbarica ) operata negli archivi rai in quegli anni. Giocagio' prima, ed i suoi derivati successivi, sono oggi ridotti a poche immagini reperibili in rete. O, nei nostri ricordi. Siamo diventati come gli Uomini Libro, quelli di Ray Bradbury, nel suo Fahrenheit 451. https://it.wikipedia.org/wiki/Giocagiò
  7. Bruno Cortona

    Non solo Orzoro

    Il protagonista del Carosello era un bimbetto di nome Marcellino Orzo Bimbo bim bom bam
  8. 1960

    Olimpiopoli

    Salutatemelo ! Io, ho il sospetto, se metto piede su fb, mi trasformo in una statua di sale ..................
  9. 1960

    Non solo Orzoro

    Già, c' è - c' era anche Orzo bimbo.
  10. 1960

    Avrei un dubbio

    E per un certo periodo, anche da noi uno dei doppiatori lo faceva parlare con la " essce " strascicata. Il criptocarognesco titti, invece, è stato sempre doppiato in italiano con una voce infantile.
  11. 1960

    LE MIE SIGLE PIU' BELLE

    Provo a fare qualche ricerca partendo dai nomi dei personaggi .............. Dagli anni '70, quindi dovrebbero esserci un po' di tracce in rete.
  12. Last week
  13. tidi95

    Non solo Orzoro

    Mai visto!! Invece Orzoro esiste... lo bevo tutte le mattine. invece non vedo da un po' "Orzo Bimbo"!!
  14. tidi95

    Avrei un dubbio

    "I think I saw a pussycat " pronunciato da Tweety con la lingua in mezzo ai denti per fare il verso a Silvestro che aveva (nella versione inglese) la "zeppola" (esse impura)
  15. tidi95

    Olimpiopoli

  16. gimmy

    Olimpiopoli

    certo, e ovviamente attivissimo anche lì
  17. claudy

    Avrei un dubbio

    insopportabile titti
  18. claudy

    STORIA INCREDIBILE

    certi dettagli sarebbe meglio non conoscerli. se è vero che il nostro passato esiste ancora in questo previsto istante, ma in altri posti, poichè la linea del tempo è curva, Fioravante è ancora e per sempre quello lì in azzurrino, per noi bambini 😊
  19. claudy

    Le Canzoni Che Inziiano Con Un Pezzo Di Pianoforte

    le ragazze dell'est - baglioni
  20. claudy

    LE MIE SIGLE PIU' BELLE

    mi piacerebbe ritrovare la sigla di una vecchia trasmissione per ragazzi, forse 73/74 che conteneva "il bosco delle erbette" (credo) , c'erano (mi pare) comare cipolla, compare sedano ecc ma il protagonista era "Prezzemolo il leon garbato", un leone buono e pauroso. Ricordo vagamente la canzoncina "Son prezzemolo il leon garbato, son felice di vedervi ancora qui.. " purtroppo non ricordo altro, a parte che ridevo tanto 😊
  21. claudy

    Olimpiopoli

    però è su fb!
  22. 1960

    Non solo Orzoro

    Poché per me è nuovo ( !! ), ho dato un' occhiata io anche. Ed in effetti questo prodotto è alquanto diffuso. L' ho trovato persino su Amazon. In barattolo, ed anche nella confezione di cartone come quella che hai messo qui sopra. Di sicuro, non pensavo che fosse un clone recente, in ogni caso no. Perche, non ne ha l' aspetto. I Cloni seguono certe regole secondo me evidenti. La stessa scatola, deve essere, per così dire.........graficamente poco impegnativa. Al contrario, quella dell' orzo lassù, è definita come può esserlo quella di un prodotto originale. Sapete che mi viene in mente metre scrivo di queste faccende ? Mi viene in mente, che fra tutte le scopiazzature dei discount, quello che non ho mai visto, è un possibile - ipotetico simil Ovomaltina. Bevuto ad ettolitri, nel latte. A quei tempi la.............................
  23. Bruno Cortona

    Non solo Orzoro

    Ehm,credo che l'Orzo Tre Gobbetti della Asborno sia antecedente all'Orzoro,addirittura degli anni 40,ma non ho trovato conferma su Google
  24. 1960

    Non solo Orzoro

    In realtà, quello dell' immagine mi giunge nuovo. E mi sto chiedendo quasi-quasi, se anche l' Orzoro della Nestlè, non sia per caso estinto. Probabilmente no. Di quello rammento indelebilmente lo spaventapasseri di Carosello. Da quando era in bianco e nero, ancora. L' effetto è il solito, già dottamente ( ?? ) indagato qui su AnimaMia. Oggi, per ogni prodotto, al super troviamo ormai una miriade di marche. Nei discount poi........... Molti sono cloni economici dei prodotti blasonati. All' inizio dei tempi ( diciamo così ), l' orzo era appunto l' Orzoro, il caffè liofilizzato era il Nescafè, e via così. Poi arrivarono gli altri.
  25. Bruno Cortona

    Non solo Orzoro

    Percorrendo pochi metr faticosamente (ahimè) in un contenitore della carta ho visto che esiste ancora...
  26. 1960

    Un pupazzetto

    Si, me lo ricordo bene. Le parti in legno erano verniciate a colori vivaci. Letteralmente si " afflosciava ". I vari segmenti restavano trattenuti dalle cordicelle, ma perdevano coerenza. Potrei averne visto qualche versione relativamente recente, intendo dire negli ultimi vent' anni. Nella vetrina di un negozio di giocattoli.
  27. Bruno Cortona

    Un pupazzetto

    Un Fortunello di legno,alto circa 10 cm.,tutto diviso in segmenti nei quali passavano fili che terminavano sulla base scorrevole di un cilindro .Spingendo in su la base i fili non erano più tesi e il pupazzetto si piegava,si inclinava...
  28. 1960

    Scomparsi dall' archivio.

    E' uno dei vantaggi della rete, così come si è sviluppata. La possibilità di dividere con altri i propri archivi privati. Qualche volta, anche di buona qualità. Purtroppo, anche se negli anni '60 cominciavano a circolare i registratori audio, ancora in quei periodi non esisteva la possibilità di registrare privatamente le immagini. E così, " Giovanna " e tanti altri programmi sono davvero " andati perduti nel tempo come lacrime nella pioggia ". Di altri ancora, possono rimanere gli originali, se le produzioni non erano italiane. Su youtube infatti, è vero, ci sono sequenze anche lunghe, in lingua originale, dei " Banditi del re ". Forse, intere puntate. E' il doppiaggio italiano ad essere irreperibile. Un poco di tempo fa, lo ricorderete, avevo lasciato qui alcune puntate di " Robinson Crusoe " ( "Povero RRRobin ! " ). In tedesco, però. Nessuna traccia del doppiaggio di Renzo Palmer, però. Anche per quello, solo brandelli registrati con il Gelosino.
  1. Load more activity
×