Jump to content

1960

Members
  • Content count

    6,057
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About 1960

  • Rank
    V.I.P. Member
  • Birthday 04/19/1960

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    L'isola che non c'è

Recent Profile Visitors

1,441 profile views
  1. 1960

    facce da carosello

    Giulio Bosetti, direi. Carosello ai nostri tempi era una forza. Sicuramente, ogni Carosello era visto da milioni di persone. E quindi, spessissimo e volentieri vedevi personaggi davvero noti e ed eclettici.
  2. 1960

    Frecce&Corrierino

  3. 1960

    60° Zecchino d'Oro

    Hai indovinato, era proprio Quien Sabe. Poco dopo ho identificato con certezza Klaus Kinski , e si è fatto vivo pure Lou Castel sceso dal treno bloccato e rapinato, senza una macchia sul suo completo bianco. La scena dell' assalto al treno mi ricorda vagamente un altro assalto, quello di Lawrence d' Arabia con i suoi beduini guerriglieri, al treno dei turchi. A togliere ogni dubbio su Quien Sabe, il tema musicale inconfondibile Gian Maria Volonté - bandito un po' cialtrone, riesce ad essere contemporaneamente un poco il metalmeccanico arrabbiato di La classe operaia va in paradiso, e l' allucinato funzionario di polizia di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. Strano a dirsi, il bandito mi sembra un poco meno arrabiato del metalmeccanico......... Ci sono anche Carla Gravina ed Andrea Cecchi. La Gravina, pochissimi anni prima era stata la servetta alla quale Peppe il Pantera ( Gassman ) frega le chiavi dell' appartamento confinante con il banco dei pegni, ne I Soliti Ignoti. Poi, verrà la Gomma del ponte. Andrea Cecchi è il ricco possidente ripulito pure lui da Volontè&co. Volontè che costringe Cecchi a corrazzarlo con la sua stessa automobile, " cos'è quello " ? " Il cambio ". " E a cosa serve " ? " A cambiare ". " Ah ".
  4. Vi do ragione. Le edicole sono cambiate, e molte sono sparite. Molto spesso passo davanti ad un chiosco, ad un paio di chilometri da qui. Non posso comprare nessun giornale, li. Perchè è chiuso da anni. Sulla saracinesca, il cartello VENDESI. Sbiadito, da tanto tempo che sta li. Da qualche anno, anche, i giornali li si può comperare in parecchi centri commerciali. L' angolo, molto grande pure, dove si trova di tutto. Scegliete e prendete. Poi, passate alla cassa. Le edicole sono presenti nella mia Memoria Bambina. Lo sapete. Ve ne parlavo due o tre giorni fa. Una di quelle edicole posso ancora vederla, è ancora li e per adesso resiste. All' inizio, verso il 1970 era a pianta circolare, in lamiera verde. Simile a quella che fai vedere qui sopra, pflip. Ma, un po' più piccola. Coperta dai giornali esposti. Mi colpiva la finestrella dell' edicolante, davvero molto piccola. Poi, negli anni seguenti lo stesso gestore di allora sostituì la vecchia struttura con quella classica, il chiosco più ampio, rettangolare, che ancora oggi è diffuso. Apertura frontale ampia, il ripiano dei giornali quotidiani. Le pareti che sono le vetrine chiuse per le riviste. E non solo. Ci si trova di tutto, nelle edicole di oggi. Se vogliono continuare ad esistere come tali, gli edicolanti devono diversificare. Non più solamente carta stampata. Mille gadget, d' altra parte gli stessi che trovi incelofanati negli giornali medesimi, anche quelli con il problema di sopravvivere ai tempi di internet. Qualche servizio finanziario, di pagamento, persino. In un paesino della provincia, ho visto un' edicola con distributore di bibite analcoliche incorporato. " Io, ne ho viste cose........"
  5. 1960

    60° Zecchino d'Oro

    ........chissà se la ritrovo sul tubo. " Non è mai troppo tardi ", dopo tutto. In questo momento, dietro di me, in tv, Gian Maria Volonté vestito da rivoluzionario messicano ha appena assaltato il treno. Ma, ha appena ordinato ai suoi guerriglieri ( delle personcine davvero raffinate ) di " risparmiare i civili ". Politicamente corretto. Subito dopo vede il comandante dei soldati regolari, e gli spara all' istante. In mezzo agli strani soggetti mal rasati che attaccano il treno, mi sembra di intravedere Klaus Kinski, pure. Ci stava bene in quel tipo di ruolo. Anni 60, sulla pista tracciata da Sergio Leone. Non riconosco questo film in particolare. In questo momento. Un momento che si dilata nel tempo, ogni volta che una privatina trasmette ancora una volta questo film dai miei ( nostri ? ma si ) anni '60.
  6. 1960

    Frecce&Corrierino

    Tutti i numeri originali. Peccato davvero. Quando divenne Corrierboy smisi di leggerlo. In compenso, mi ricordo che con i primi numeri del neonato Corriere dei Ragazzi, distribuirono ancora per un po' di tempo il Corriere dei Piccoli. Come allegato gratuito.
  7. 1960

    60° Zecchino d'Oro

    La miniaturizzazione di Richetto me la sono persa.......
  8. 1960

    60° Zecchino d'Oro

    Altri ricordi sopiti riaffiorano. ( Il passerotto, col fiocco rosso ).
  9. 1960

    60° Zecchino d'Oro

    Richetto. Insieme al Mago Zurlì. Era parecchio tempo che non ci pensavo più. Me lo avete fatto riaffiorare, fra i molti ricordi.
  10. 1960

    Frecce&Corrierino

    Basta chiedere ! Dal nº 51 del 22 dicembre 1974 del Corriere dei Ragazzi.
  11. 1960

    Frecce&Corrierino

  12. 1960

    facce da carosello

  13. 1960

    facce da carosello

    Vero.
  14. 1960

    facce da carosello

    Si, i bevitori di acqua Fiuggi, che dimostrano venti anni di meno. Pubblicità terroristica......... ...........se non bevi quell' acqua li, invecchi prima. E pure male. Questo è un carosello davvero classico, puri anni '60. L' altro invece, è quello dei pennelli cinghiale. Decennio successivo direi. Con il tizio sempliciotto, che blocca il traffico trasportando in bicicletta un pennello gigante. " Per dipingere una grande parete, serve un grande pennello ". Dice lui quando lo becca il vigile.
  15. Ho anche il vago ricordo di almeno un altro personaggio, in casa Riello. Devo verificare, la memoria in immediato non mi aiuta. Pure io perdo i colpi. E non da oggi, mi sa........ ............e va be'. Ci incontreremo tutti a Villa Arzilla.
×