Jump to content

1960

Members
  • Content Count

    6,833
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by 1960


  1. Eh, che vuoi/volete che vi dica.

    Ci sono periodi pesanti, per ognuno di noi.

    E sono momenti, quelli, che ti bloccano un po'.

    Forse, si, quattro giorni sono il/un record.

    Bisognerebbe consentire ad altri di potersi registrare, adesso e da qualche anno non è così.

    Ci sono ancora, quelli che trovano simpatico parlare di quando eravamo bambini.

    Li vedo, quando tentano di iscriversi qui.

    Ma non possono più passare la " validazione".

    Perché, no ?

    Anche quelli che in FB non ci si riconoscono, dovrebbero poter mantenere il loro giocattolo.

    Che un poco può aiutare pure quello, in certi momenti........


  2. Se è per questo, a me capita spesso di chiedermi se quello che sto per scrivere qui, magari non l' ho già scritto. Ma non vado a controllare. Va bene anche se lo scrivo di nuovo, va bene lo stesso.

    Ieri in un supermercato ho trovato uno scaffale con tanto di cartello, " il ritorno del vinile ". Con una pila di 33 giri. Sono riedizioni ( copertina compresa ) di quelle che erano novità 45-50 anni fa.

    Avevo già visto cose simili in edicola, in questi anni.

    I nomi, quelli di gruppi e cantanti delle stagioni passate e perdute nel tempo.


  3. Una volta l'estate televisiva era quella delle repliche.

    In  particolare, in questo periodo, quello delle vacanze che duravano un mese.

    Magari, anche le repliche con Topo Grigio.

    Trovavo ............ rassicurante questa consuetudine, come tutte quelle altre consuetudini, che indicavano senza errore che era il tempo dell' estate e delle vacanze.

    Come cambiano le cose, quando passa il tempo.

    Ora, non vedo l' ora che il periodo trascorra più rapidamente possibile.

    E non sopporto il caldo............

     


  4. Vero.

    Si tenta di seguire più trame, quasi.

    Ford è solo la citazione ( breve ) di se stesso.

    Anche Rachael c' è per poco e pure sintetica.

    Forse proprio per creare un collegamento con la vecchia vicenda, che faticherebbe a crearsi da solo.


  5. Stanno andando i titoli di testa.

    Ed ora, scorre sullo schermo il prologo, che ci parla dei Replicanti.

    La data in cui si svolge la storia.

    Novembre 2019.

    A Los Angeles.

    Fra qualche minuto, Lion che non sa cos' è una testuggine, sparerà ad Holden.

    Sto realizzando solo ora.

    Il 2019 è adesso.

    Mi sembrava un lontanissimo futuro, nel 1981.

    Il prossimo secolo........


  6. È giovedì sera.

    Il 26 luglio.

    Molte televisioni stanno passando i suoi film.

    Non sono stati tantissimi, ma molti di questi meritano di essere ricordati.

    Secondo me.

    Poco dopo la mezzanotte, andrà Blade Runner.

    Spero la versione montata dal regista.

    Senza voce narrante fuori campo.

    Ora sto guardando le ultime sequenze di

    Ladyhawke.

    Non lo metterei ai primi posti.

    Ma lo trovo un fantasy molto dignitoso.

    Il tema musicale resta nella memoria.

    Secondo me.

    Girato in Italia centrale, dove si trova il castello diroccato del frate eremita.

    Sappiamo bene che dobbiamo andarcene.

    Forse, questo tizio è uno di quelli che sono riusciti a seguite la strada che si sono scelti.


  7. Si-si, è quello li.

    Ha fatto epoca.

    Ogni tanto, parecchie volte in quest' ultimo mezzo secolo, è ripassato in TV.

    Qualche sequenza, o tutte le puntate.

    Anche di recente, in orario notturno/profondo.

    È l' anniversario della morte di Leonardo, quest' anno.


  8. Io sono dalla parte di Orlando.

    In particolare dagli anni di internet in poi.

    Quando è stato possibile recuperare le registrazioni delle comunicazioni originali.

    Mi provoca strane sensazioni, questa celebrazione.

    Tra allora ed oggi, in linea di massima c' è la mia vita.

    Ed alcune sostanziali cose, oggi vorrei fossero andate in modo differente.

    Sono già vecchio?

    Oppure non ancora.

    Strano, di tutte le sensazioni di quei giorni, una continua a riaffiorare.

    Ero al mare quel mese di luglio, e guardando la luna che anche nel pomeriggio era visibile sopra il mio orizzonte, continuavo a pensare e a dirmi che la sopra ci stavano due tizi.......


  9. Ehm..........lo ammetto.

    Mi sono potuto avvicinare ad alcuni Classici, leggendo Topolino.

    Si, erano parodie, ma la trama originale non era poi così sconvolta.

    Era " arrotondata ".

    Smussata degli spigoli più appuntiti.

    A misura di bambino.

    Ho ancora " Il Dottor Paperus ", dal 1973.

    In seguito avrei potuto leggere parti della traduzione del Dottor Faust.

    Mi ero portato un po' avanti.......


  10. I Classici, le famose parodie degli anni '60 avevano per me un grande fascino.

    E lo mantengono anche ora, nel ricordo.

    Sono d'accordo, quelli che sarebbero seguiti parecchi anni dopo sono diversi.

    Ho manifestato molte volte, qui, le mie sensazioni personali su quanto vedo cambiato il Mondo

    Disney.

    Persino Panini al posto di Mondadori mi suona strano.

    Molte volte, mi sono però chiesto se quelle sensazioni non fossero altro che il manifestarsi del tempo che è passato, e della sua influenza su di me.

    Parrebbe però, che altri fra Noi e non solamente, abbiano percepito un cambiamento che non è un' evoluzione.

    Addirittura già da tempo, come Gimmy attesta qui sopra citando altri oltre a Noi di AnimaMia.

    Ho detto più volte di come il tratto dei disegnatori venuti......" dopo ", mi sconcerti.

    Forse, è lo stile che piace ai nuovi Bambini.

    Non saprei.

    Ma, anche le storie, le trame scritte per Noi Bambini di prima, a me sembrano migliori, in effetti.


  11. Si, Spennacchiotto.

    Lui, credo possa essere un avvoltoio, o simile.

    Che sarebbe adeguato al genere di personaggio.

    Confermo le origini di Eta Beta.

    Ho ancora la raccolta delle sue prime storie, pubblicata verso inizio anni '70, credo.

    Le follie di Eta Beta.

    Lui, dovrebbe rappresentare l' evoluzione dell' uomo.

    Topolino, una volta Mondadori.

    Oggi Edizioni Panini.

    È un bene che qualcuno continui la pubblicazione.

    Ma come già detto, non è " il mio Topolino ".

×