Jump to content

baron_munchausen

Members
  • Content Count

    2,111
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About baron_munchausen

  • Rank
    Advanced Member
  • Birthday 06/12/1964

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Torino

Recent Profile Visitors

885 profile views
  1. baron_munchausen

    Sayonara...

    Stessa idea. Che io ricordi usai pochissime volte gli acquarelli. Anzi, sono quasi sicuro di aver buttato via, tanti anni fa, una mini-tavolozza di acquarelli poco utilizzati, non molti colori comunque, consistente in un pezzo di cartoncino con sopra incollati i "bottoni" colorati che erano poi gli acquarelli in formato pastiglia. L'unica volta che mi ricordo di essere stato soddisfatto da una mia "opera" ad acquarelli, fu durante un compito in classe nelle scuole medie, a tema libero, per la cui realizzazione si doveva però utilizzare obbligatoriamene questo tipo di pittura. Disegnai e poi colorai, in puro bianco/nero, su un cartoncino comperato nella storica cartoleria che si trovava a quattro passi dalla scuola, un cavallo Furia, proprio quello dei telefilm, rizzato sulle due zampe posteriori. Ovviamente copiato da qualche immagine trovata in giro. Molti anni dopo, terminate ormai da tempo le scuole dell'obbligo, quando ripensavo a questo mio ricordo ero curioso di avere sotto mano questo mio disegno, per vedere se in effetti l'avevo fatto piuttosto bene oppure no.
  2. baron_munchausen

    Come passa il tempo ........

    Volendo prenderla sul ridere, eh... Beh, in fondo non l'abbiamo voluta o comperata noi. Ci è stata data o, per vederla da un'altra angolazione, ci siamo ritrovati in mezzo... dunque, non avendola pagata, visto che il mondo pare vada avanti soltanto con il carburante denaro, purtroppo non ci si può lamentare dei prodotti gratis - o grati$ come direbbe zio Paperone. Si sa, spesso i prodotti grati$ sono anche scadenti, purtroppo. Qui chiudo la parentesi umoristica con una leggera venatura di nera filosofia spicciola.
  3. baron_munchausen

    Consiglio

    Interessante disquisizione. Per quanto riguarda i miei antenati invece, che io sappia, siamo ormai piemontesi da generazioni. Però è possibile che ci sia anche stata un'origine francese in un ramo della famiglia, a giudicare dal cognome e neppure poi troppo distante da me. Tornando su Torino, io la ricordo meglio nei primi anni in cui iniziai le scuole superiori e, ancora prima, quand'ero bambino, quando mio babbo spesso mi portava in giro per la città in auto, magari per commissioni (le sue). Ora peggiorata anche come traffico e viabilità. Decisamente, preferisco quella dei tempi del primo The Italian Job, anche se sapeva molto più di provinciale rispetto a dopo (tutto sommato, rispetto ad altre grandi città, siamo ancora adesso piuttosto "provinciali"). Però, che volete? Anche io preferisco la provincia, i centri piccoli, rispetto a quelli grandi.
  4. baron_munchausen

    Sayonara...

    Li usavo anche io i pastelli a cera. Proprio Giotto, tra l'altro. Forse potrei ancora averne qualche rimasuglio in un cassetto. Collego i pastelli a cera ad un ricordo particolare: evidentemente mia mamma me ne comperò una volta una scatola ai magazzini Standa e da allora i pastelli a cera sono sempre stati da me associati a questa ex-catena di supermercati. Oltre all'odore che sprigionavano, specialmente da nuovi, nella loro confezione. Come pure ricordo i "maxi-pennarelli", quelli grandi quasi quanto un dito, regolarmente in plastica, con la punta ovviamente più grande di quelli normali. Ad un certo punto me ne regalarono una confezione da 24 colori, mi pare. Mi sbizzarrivo ad utilizzarli per vedere l'effetto dei colori, uno di fianco all'altro, sulla carta.
  5. baron_munchausen

    Le Incredibili Traduzioni Dei Titoli Stranieri

    Molto divertente, inserito nel resto della trama piuttosto angosciante, il duello banjo-chitarra!
  6. baron_munchausen

    Come passa il tempo ........

    Eccome se li ricordo. Mah... non capisco più (o non voglio capire) questi Tempi Moderni (ma senza Charlie Chaplin! ) All'epoca si facevano e basta. Salvo chi, ovviamente, non aveva voglia. Non seguo le polemiche in atto ma immagino che il... presunto? aumento della mole dei compiti a casa sia dovuto all'aumento delle materie scolastiche, rispetto a quelle dei nostri tempi. Ad esempio, ai nostri tempi, non si imparava ancora una lingua straniera alle scuole elementari. Magari adesso insegnano pure i primi rudimenti di informatica. Tralasciando però di far apprendere le tabelline aritmetiche. Mah... decisamente tempi moderni.
  7. baron_munchausen

    Consiglio

    Sì, piaceva anche a me Michael Caine come attore. A cominciare da quel film, The Italian Job. Peccato che, proprio in occasione delle riprese di quel film (lessi in giro, credo in rete) il Michael in questione non espresse parere molto positivo su Torino. Mi pare che non gli piacesse affatto, come città. Beh, non che me ne importi poi troppo in fondo: vi confesso che oggidì la città non piace più neppure a me. Assolutamente. D'altra parte perché mai dovrei essere legato a Torino? ...io sono teutonico di origini!
  8. Gli anni son passati e io arrivo sempre in ritardo... in effetti non sono molto attivo qui, ultimamente. Ma non per mia precisa volontà; è che ho sempre da fare ultimamente. In ogni modo mi associo, come sempre.
  9. baron_munchausen

    Nessuna pietà per Ulzana

    Anche io non ricordo di averlo visto il film. Però avendo negli anni (gli anni d'oro...) visto un sacco di film e telefilm in televisione, quando ancora mi trovavate attaccato allo schermo casalingo con una notevole frequenza, spesso mi accorgo di non ricordare bene un certi spettacolo, salvo poi ricredermi quando rivedo una scena in particolare. Non sempre succede ma capita.
  10. baron_munchausen

    Consiglio

    Sarebbe interessante riuscire a trovarlo, possibilmente in italiano. Sul tubo, facendo una ricerca veloce finora ho trovato soltanto dei "trailer" o dei brevi spezzoni dello stesso.
  11. baron_munchausen

    Quegli altri Natali

    Qui, quest'anno, sembra peggio degli anni scorsi (vedremo poi domani comunque). Infatti già prima di Natale qualcuno in zona faceva saltare i botti. Una delle notti scorse probabilmente una cartuccia di dinamite di questi c......i (metteteci al posto dei puntini quel che vi pare, tanto non sono 1:1 con le lettere ) mi ha svegliato ed io ho pensato invece al peggio, che ci fosse qualche ladro in tentativo di entrare in casa... solo che, se mi sveglio di cattivo umore - e con la paura addosso - posso diventare pericoloso, tirando fuori anche... un cannone
  12. baron_munchausen

    piccolo slurp

    Anche io la ricordo. Pure i miei genitori/nonni ogni tanto acquistavano un tubetto di pasta di acciughe. E, appunto, rammento di aver visto passare in casa proprio quella marca. Un tempo le acciughe proprio non mi piacevano e, di conseguenza, pure questo prodotto derivato. Ora invece ho cambiato un po' gusti. Beh, soprattutto mi piacciono sulla pizza, a dire il vero. (Tralascio appositamente la classica "bagna cauda" piemontese...)
  13. baron_munchausen

    Quegli altri Natali

    Mah... forse un po' di interpretazione natalizia dissacrante alla mr. Bean può farci bene, dopo così tante piccole nostalgie e ricordi messi in fila... Comunque, il passato non si tocca.
  14. baron_munchausen

    Strano titolo

    Quali sensazioni nascono nella mente rivedendo sigle di apertura o di chiusura di trasmissioni così vecchie! Questa per me è un altro esempio, tra i molti, di programmi che, come pure ha detto 1960, non seguivo assolutamente ma che vedevo passare sullo schermo televisivo. E infatti qualcosa deve essere rimasto, poiché guardando ora il filmato mi sono ricordato della sigla. Senza sapere che fosse degli Who o di chicchessia.
  15. baron_munchausen

    La sfera di vetro...

    Io ne ricordo una abbastanza grande, forse una decina di centimetri, che circolava per casa quando ancora andavo a scuola. Mi pare proprio con le gondole di Venezia come soggetto. Al momento invece ne ho una che mi aveva regalato mio fratello alcuni anni or sono, di ritorno da un viaggio negli Stati Uniti. Una sferetta "nevosa" di Boston, Màsacùse, come dico io - Evidentemente le bocce di questo genere non sono - come io invece credevo - soltanto una nostra "tradizione".
×