Jump to content
Sign in to follow this  
tidi95

L'introduzone Dei Supermercati In Italia!

Recommended Posts

Su rai storia, adesso stanno mandando in onda una trasmissione bellissima: l'Italia che cambia : anno 1963, il cambiamento del sistema di acquisto: l'inizio dei primi negozi "fai da te", "self service", con interviste commoventi... e io sto qui che me la guardo , prendendomi a martellate il cuore.... :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salvatores ha prodotto tal documentario??

Mi passate una informazione interessante.

Cerco informazioni in rete.

 

E vedo ancora una volta che non sono l'unico, imbambolato davanti a rai storia.

Guardo le vecchie trasmissioni rai in bianco e nero, sul costume che evolve(va).

Sensazioni non sempre descrivibili.

Sono rientrato tardi, questa sera ( notte? ).

Non ho più orari, a questo punto.

Sono diventato un pipistrello. :o

E mi sono fermato a guardare una trasmissione d'epoca sul '68.

Vedo anche i "nuovi" supermercati che evolvono.

 

Da manuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, credo proprio che tu abbia ragione.

Senza dubbio apparteneva a quella catena, il "mio" primo supermercato.

A monza, verso il '65.

O giù di li.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ero convinto che l'Esselunga fosse una catena costituita in Lombardia ed è con grande sorpresa che ho appreso, non molto tempo fa, che è nata a Firenze ed è sempre stata diffusa anche in Toscana oltre che in Lombardia, mentre nelle altre regioni c'è arrivata 10-15 anni fa.

Edited by Michele San Pietro

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi su raistoria hanno fatto vedere i lavori a Roma per preparare le Olimpiadi nel 1960....la costruzione di strade che invece per me sono sempre esistite.... :o che meraviglia.... mi venivano le lacrime!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ero convinto che l'Esselunga fosse una catena costituita in Lombardia ed è con grande sorpresa che ho appreso, non molto tempo fa, che è nata a Firenze ed è sempre stata diffusa anche in Toscana oltre che in Lombardia, mentre nelle altre regioni c'è arrivata 10-15 anni fa.

Curioso.

Fino a dieci secondi fa, davo per scontata io pure l'origine milanese. :o

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi su raistoria hanno fatto vedere i lavori a Roma per preparare le Olimpiadi nel 1960....la costruzione di strade che invece per me sono sempre esistite.... :o che meraviglia.... mi venivano le lacrime!

Si, è vero.

Da qualche settimana raistoria passa vecchi programmi per presentare, più che l'evento, quelle olimpiadi del'60, tutto quello che è venuto prima perchè potessero esserci i giochi.

E non solo su roma e dintorni, sere ( notti ) fa ho visto i canottieri olimpici che si allenavano nel lago di Lecco,

a Mandello del Lario, a pochissimi metri e a cinquant'anni di distanza dal luogo dove, settimane fa, ho installato una mia applicazione.

Stessi luoghi, riconoscibilissimi, ma in bianco e nero.

GASP!

Strane emozioni sono evocate.

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me piace tantissimo guardare la Roma (perchè è la città che conosco meglio) sullo sfondo dei vecchi film in bianco e nero. La osservo talmente tanto che a volte non seguo neanche il fim.

 

Provo una certa tenerezza nel guardare il cielo, le strade, le auto... tutto il mondo di allora. Se il film è successivo al 1965 considero che sotto quello stesso cielo di quella precisa scena "poco più in là" stavo esistendo anche io, con la mia famiglia, la mia storia... magari eravamo tutti a casa, noi bambine in cucina a fare merenda con latte e orosaiwa, oppure a giocare in cameretta o a guardare quello stesso cielo da qualche finestra....

 

Mi soffermo anche sulle persone che si vendono nello fondo, le auto che passano, la gente che passeggia, che entra ed esce dai negozi, che parla e che a volte sorprendo rivolta in lontananza verso "la scena" del film.

Gente che appartiene a quel tempo e che sta vivendo il suo tempo proprio in quel momento al di là della finzione.

Chissà dove va tutta quella gente, chissà oggi dov'è, chissà se sa di essere stata cristallizzata in un scena della propria vita, con un determinato pensiero, fotografata nel proprio tempo che in quel momento era lo stesso dei miei genitori, con altre verità, altre ansie, altri impegni epianificazioni..... e dov'è ora tutto quel tempo? E tutte quelle aspettative?

 

Considero tristemente che si può sopravvivere (per chi ne ha la fortuna..?) alla propria utilità.

 

 

:o

 

poi mi dico... oddio che è successo nel film????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il film ufficiale delle Olimpiadi di Roma (col commento originale,però) è splendido.Quando la voce narrante presenta i corridori del quartetto italiano che vincerà la 100 km. e il lavoro che fanno : "Tal dei Tali : spazzacamino".Da lacrime agli occhi.

 

La puntata del "Mattatore" del 1959 con Gassman nelle vesti di Giove che sovrintende ai lavori di costruzione del Villaggio Olimpico

 

Un'articolo che ho letto (o Wikipedia?) in cui venivano puntualmente segnalati gli errori (voluti) nella geografia della città di Roma (tram che partivano nel posto sbagliato ecc...)

 

Inquietante invece "Google Maps" : sono entrato con lo zoom del computer nello stradello di casa mia pensando : "Chi incontrerò?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto il mondo è stato mappato.Se tu digiti la strada in cui abiti te ne danno una visione zoomata dall'alto e in alcuni casi (come sul viale dove abitavo) ti portano sul marciapiede e vedi case cose e auto ad altezza di pedone.Ti assicuro che è notevole (e un po' inquietante : una ragazza si è finta morta per strada,è finita su g. maps ed il sito è stato tempestato da richieste di soccorso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Google maps è tutto sommato una evoluzione di Google Earth.

Che un "mostruoso" archivio di immagini satellitari della superficie terrestre.

L'intero pianeta è stato fotografato.

E' possibile ingrandire particolari al suolo, fino ad oggetti di meno di un metro.

E questo già solo con la versione gratuita, penso che con i livelli superiori a pagamento, sia possibile leggere la targa di un'auto.

 

Se per Google Earth è necessario un programma specifico, al servizio Google maps puoi accedere direttamente da portale Google.

Puoi richiedere un indirizzo di una città, oppure impostare le coordinate geografiche classiche del punto al suolo che vuoi vedere.

Nel caso di una città, puoi sovrapporre alla foto da satellite il tracciato topografico ed il nome delle strade.

Ma oltre a questo, da un certo periodo, è possibile visualizzare, quasi evocare, le foto riprese al suolo di molte strade di moltissime città.

Puoi passeggiare virtualmente, girarti, guardarti in giro, cambiare direzione.

Pochi mesi fa, con mia sorpresa e sconcerto, ho potuto rivedere dopo una quarantina d'anni la villetta di Sabaudia ( ne abbiamo parlato, di Sabaudia, Michele San Pietro ) dove ho abitato nella seconda metà dei '60.

 

GASP AL CUBO!!!

 

E' diroccata ed in abbandono!!

Ricordo benissimo quel giardino, ci ho giocato per eterne ere geologiche.

Non c'è più l'oleandro, non c'è più la mimosa.......

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×