Jump to content
Sign in to follow this  
Bruno Cortona

Il Linguaggio Forbito Dei Paperi

Recommended Posts

1960    0

Indelebilmente dall' infanzia, il ricordo di Paperone che apostrofa i solito Bassotti.

" Masnada di masnadieri ! brigata di briganti ! "

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, eh! Anche nell'uso di questi termini in effetti si può notare un intento in un certo qual modo "educativo" per i pargoli (che poi eravamo noi, più o meno)! Intendo dire che preferisco di gran lunga parole come quelle che leggo - e ricordo - nelle vignette su inserite piuttosto che altri termini molto più... espliciti e certamente villani che si usano sempre più sovente anche nei film, oltre che - purtroppo - nella lingua di tutti i giorni! Oltretutto, in special modo nella seconda vignetta, mi paiono termini da... L' armata Brancaleone (o da Brancaleone alle Crociate): li vedo assai bene pronunciati da Vittorio Gassman calato nel personaggio di Brancaleone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Come dice qui sopra lo stesso Monicelli, il linguaggio medioevale di Brancaleone&co., è decisamente artefatto ed inventato per

l' occasione, in modo da enfatizzare la comicità della vicenda.

Come per il lessico paperesco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jinni    0

Non potete immaginare la povertà lessicale della maggior parte dei bambini e adolescenti odierni... parole non particolarmente desuete per loro sono incomprensibili, spesso invece di altre travisano il senso, convinti di saperlo, ma al contrario completamente fuori strada.. Un esempio su tantissimi: angusto, secondo un liceale, voleva dire " buio"..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Effetto noto e conosciuto.

Che Noi qui su AnimaMia, già qualche volta abbiamo evidenziato.

A dire il vero, per molti, non è solo il linguaggio ad essere carente.

Mi sembra.

Il problema, potremmo definirlo.......di cultura generale.

Non lo avrei mai dichiarato cosi chiaramente, quando ero buono.

Ma adesso, adesso sto andando alle scuole serali per imparare ad essere cattivo.

Cattivissimo.

L' ho già detto, per sospettare che qualcosa non va, è sufficiente

guardare i programmi tv che tutte le reti passano nel tardo pomeriggio.

Quelli con i quiz a premi.

Sarei tentato di ricordare una volta ancora la (tragi)comica dove i diversi soggetti in concorso, pure aiutati dalle possibili risposte fra le quali scegliere, sono stati capaci di collocare la presa del potere da parte di hitler, in varie date fra il 1948 ed il 1972.

Provo un certo disagio, nel ricordarlo.

I soggetti di cui sopra, no.

Ne sono sicuro.

Fatti del genere starebbero ad indicare, che il fenomeno non è nuovo.

Ci si potrebbe eventualmente chiedere, se per caso le generazioni più recenti non stanno stabilendo nuovi primati.

Quindi, meglio Noi che abbiamo imparato anche leggendo Topolino.

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Qui era venuto fuori il doppione del post scritto sopra.

Quindi, cancello.

Almeno il testo fotocopia.

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
jinni    0

Siiii, lo ricordo pure io quel quiz dove collocarono Hitler in epoche improbabili... Terribile, credo di averlo visto su Youtube.

1960, se impari a diventare cattivo, vengo a fare ripetizioni da te! Sono molto carente in quella materia..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Tanto, sono cattivissimo.

Quindi, posso dichiararlo e scriverlo.

Io guardo con sospetto malevolo i selezionati di ogni anno per il gioco televisivo Il Grande Fratello.

Sulla fiducia, senza neanche studiare ed analizzare i curiosi soggetti di cui vi sto parlando.

Ne ricordo, dichiarazioni " fulminanti " dei componenti il gruppetto di turno.

Ma, in particolare, una di loro che interrogata su chi mai potesse essere 'sto Grande Fratello, mi mise al tappeto ( letteralmente ) con le sue numerose, contrastanti fra loro, e (dis)articolate 

teorie.

L' intervistatore di turno era più cattivo di me.

E quindi chiese poi al curioso animale parzialmente domestico, con noncuranza e quasi per caso, se mai sapesse chi potesse essere, anche,  un certo George Orwell.

Ebbene, questa sua...........curiosità, non poté in quell' occasione essere soddisfatta.

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh! Pensare che io alla stessa domanda avrei risposto:"Il Grande Fratello? Ma non può essere che il mio fratellone maggiore, che - tra l'altro - è alto circa due metri!" :lol:
Così almeno, con un po' di umorismo/ironia avrei mascherato la mia ignoranza.
Tornando a parlare seriamente, senza darci alcuna aria poiché anche noi abbiamo i nostri limiti in fatto di cultura, credo però che riusciamo (e riusciremmo) a cavarcela rispetto a molti altri soggetti qui descritti. L'ho già detto altre volte e pure continuo a pensarlo: credo che ormai manchi un po' di "sale" nella nostra odierna - e moderna - società, in questo caso nel settore dell'istruzione.
Posso essere d'accordo con molti cambiamenti, avvenuti in meglio, rispetto a decenni fa, quando noi eravamo bambini e ancora prima, magari all'epoca dei nostri genitori, però altri aspetti proprio non li digerisco e capisco. Infatti, pur ritenendomi un ignorante e spesso anche un po' superficiale nei riguardi della mia personale cultura generale, non riesco a comprendere come facciano a mancare dei concetti e delle nozioni così comuni tra molti giovani di oggi. Hanno forse mai letto un libro? Mai incrociato in rete siti (parlo di quelli più seri) dove trattano certi argomenti? Mah...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Che, tuo fratello piazza telecamere dappertutto?

Ma, come quello di " 1984 " eh, non quello dalla TV di adesso.

Il problema è proprio di limiti.

Nel senso, che dovrebbe esserci un limite ai limiti.

Per infierire ancora, potrei ricordare l' uscita recente di altra concorrente di una simile trasmissione, con strani soggetti più o meno confinati in strano posto, e tutti insieme ( appassionatamente ? ).

Che sentendo citare Piero Angela, se ne è uscita chiedendo " chi mai fosse quella Angela li ".

Sto diventando abbastanza cattivo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×