Jump to content
Bruno Cortona

L'aeroplanino Da Spiaggia

Recommended Posts

Di plastica leggerissima.Il mio aveva carlinga gialla ed ali rosse che frullavano al vento.Se prendeva bene lo vedevi lassù come un puntino.Inconvenienti : quando i fili di due aeroplanini si aggrovigliavano oppure quando il vento cadeva e lo vedevi precipitare fra gli ombrelloni o sul tetto di un albergo,lontano lontano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Questo è un ricordo tipo matrioska.

 

Nel senso che ne incorpora vari altri, per me.

L' aeroplanino con le ali frullanti, mi riporta automaticamente alla pubblicità che se ne faceva su Topolino.

Una intera pagina.

E poi mi tonano in mente gli aquiloni, l' aeroplanino da spiaggia tutto sommato era imparentato con quelli.

Proseguendo di conseguenza, affiora il ricordo degli aquiloni che potevi vincere con le patatine in sacchetto.

Immancabilmente, le patatine.

In quegli anni, perchè parliamo della secona metà anni '60, c' erano le patatine con dentro il regalino.

Non credo che sia più così ai giorni nostri, con i miliardi di marche diverse ( quasi ) di patatine che possiamo trovare al super mercato.

Non ce lo trovi più, il regalino.

Le patatine, già da sole, sono un ricordo di quelle estati.

Le patatine che ti compravi nel vicino baretto.

E ci bevevi sopra una bella gazzosa in bottiglia di vetro.

Tornando all' aquilone delle patatine, di sicuro quello non era un regalino che potevi trovare dentro il sacchetto.

Ma potevi vincene uno, non ricordo più il meccanismo preciso, e lo ritiravi direttamente in negozio.

Era in realtà un ovale di espanso, con una coda di nastri colorati in plastica simil-borsa della spesa.

Uno dei primi oggetti in espanso che mi sia capitato in mano.

Un nuovo materiale, negli anni '60.

Adesso, ci si nuota dentro, nell' espanso.

 

In una delle immagini qui sotto, possiamo vedere una delle riedizioni seguenti, almeno anni '70 del famoso aquilone delle patatine.

E poi, l' aeroplanino suo parente.

 

 

post-1348-0-96585500-1493663846_thumb.jpg

post-1348-0-78148600-1493664027_thumb.jpg

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Inutile dire,che gli aquiloni delle patatine avevano vita breve.In spiaggia,fatti d'espanso....

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Inutile dire,che gli aquiloni delle patatine avevano vita breve.In spiaggia,fatti d'espanso....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo l'aeroplano; l'ho mai avuto ma rammento la paginetta pubblicitaria sui Topolini.

Riguardo agli aquiloni, ricordo pure che ai tempi dell'asilo o tutt'al più delle scuole elementari ce n'erano in regalo assieme alle confezioni dei budini Elah (questi ultimi esistono ancora).

Erano fatti di nylon coloratissimo, l'intelaiatura con delle cannucce di plastica di colore bianco che venivano assemblate con dei piccoli giunti a incastro. Assieme, una piccola "bobina" di filo, sempre in materia plastica, per tenerli in volo. E io che non riuscivo a farli decollare correndo giù per la breve rampa del cancello di entrata di casa che avevamo.

Rammento il nonno che acquistava questi budini in una latteria, una vecchia latteria sparita ormai da tempo immemorabile...

Inutile dire che nonostante le opportune cure nell'utilizzarli questi aquiloni piuttosto fragili duravano ben poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Infatti farli volare, gli aquiloni, non era affatto una faccenda poi così liscia.

Solo se avevano voglia, quelli, allora volavano.

O forse dipendeva dal vento più o meno adatto.

 

Non me lo ricordo l' aquilone dei budini.

Leggendoti, capisco che erano di struttura più tradizionale, al contrario di quelli delle patatine.

Che come vi dicevo erano dei fogli di espanso e nulla più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, erano più "tradizionali" come hai giustamente scritto. Almeno per quanto riguarda la loro struttura. Per il resto, il taglio del foglio plastico che serviva da ala, se non ricordo male non era proprio della classicissima forma a rombo (o a losanga, se si preferisce) ma non doveva in ogni modo discostarvisi di molto. In altre parole, non aveva di certo quelle fogge davvero fantasiose degli aquiloni cinesi, a forma di uccello o di pesce o di drago...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

La struttura classica dell' aquilone europeo.

Chiamiamolo così.

Infatti vedendo i primi esemplari di aquilone delle patatine, quelli in foglio d' espanso, ai tempi mi ero vagamente chiesto se quegli affari volassero veramente.

Più o meno, lo facevano.

 

Quelli cinesi, di aquiloni, be', quelli oltre ad essere decisamente molto più elaborati, volano pure loro, volano.

E senza problemi.

Più di recente e sempre dalla cina, sono arrivate le mongolfiere ad aria calda.

Le si trova in rete.

Tanto per cambiare.

Pesano pochissimo, sono fatte in carta velina ( carta di riso ?? ), ed anno uno scheletro più o meno rigido.

Una piccola fiamma alla base produce l'aria calda per farle volare.

Le si compera per pochi centesimi a pezzo, in confezione multipla.

Il problema, potrebbe essere la loro tendenza ad essere quasi degli ordigni incendiari volanti.........

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, ne avevamo parlato pure qui, mi pare delle mongolfiere cinesi. In effetti un oggetto volante senza controllo con fiamme "a seguito" potrebbe divenire un oggetto assai pericoloso (vedi ad esempio le frecce incendiarie dei pellerossa... :lol: )

Purtroppo tragicamente nota la sequenza dell'incendio del dirigibile tedesco!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi è veuto in mente il bel film "il cacciatore di aquiloni",in cui sono muniti di aguzze lame per tagliare il filo dell'avversario,finchè ne rimane uno solo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Già, mentre parlavamo qui di aquiloni, era venuto in mente anche a me quel film.

Inevitabilmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Un paio d' ore fa, su rai storia.

Filmati 8mm, a colori, dalle vacanze al mare negli anni '70.

Una spiaggia ancora gremita, probabilmente ad agosto.

Una rapida sequenza, sopra gli ombrelloni l' aeroplanino con le ali frullanti.

Inconfondibile.

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×