Jump to content
Sign in to follow this  
Bruno Cortona

GLI AMICI SE NE VANNO

Recommended Posts

In questo lungo,lunghissimo periodo di malattia per qualche strano impulso del mio cervello non leggo,non seguo le notizie,non ascolto musica.Solo film e documentari.In ritardo ho appreso della scomparsa di Greg Allman,leader del'indimenticabie Allman Brothers Band

 

Edited by Bruno Cortona

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimmy    0

Ma come Enrico (ormai fra Pflip e Bruno non so come chiamarti) non avevi detto che eri riuscito a riprendere a leggere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì.Questo scritto è di qualche settimana fa e mi ero scordato di inviarlo.Sto leggendo,dopo 7-8 mesi un librone di fantascienza (ahimè mi sembra che la stessa non sia più adatta ai miei 61 anni...ma per cominciare...).I giornali no.Guardo 2-3 film al giorno.Alcuni autentiche boiate.Ma devo ammazzare il tempo (ops).Ho imparato cos'è il "periodo di comporto" e l'art.9 del CCN dirigenza medica.Mai più ,2-3 anni fa ,avrei pensato...sono chiuso in casa dal 12-9-2016.Pazzesco.Scusate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono già nel periodo di comporto e intendo farlo tutto,fino al 30-6-2018 viste le mie condizioni (6 mesi a stipendio dimezzato da gennaio,ma tanto...non ho figli,non ho adeguata spettanza di vita...),poi faccio le ferie (124 giorni,non è necessario riprendere servizio) fino al 27 novembre,poi se sono ancora lontano dalla mietitrice dovrei riprendere part-time fino al 31-5-2021 (!!) poi pensione anticipata. Ci ho pensato e pensato ma è l'unico modo per saltarci fuori.Ricordati che la voce che girava in ospedale il 15-1 era "P. sta morendo" e ai miei "Preparatevi".Ci rimugino spesso.Inoltre il mio attuale direttore va in pensione il 21-12-2018 e magari arriva uno da fuori...tutti quelli con cui ho iniziato a lavorare sono già in pensione,A parte due con gli altri c'è un gap anagrafico di oltre 20 anni...è cambiato tutto...entusiasmo zero già da tempo (ed ero un entusiasta!)

 

Chiedo scusa a tutti per lo sfogo.Gimmy,meno male che esiste il periodo di comporto!

Edited by Bruno Cortona

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessun problema anzi, io stavo per scrivere le mie personali lamentazioni di Giobbe in fatto di lavoro. Poi mi sono detto: perché annoiare altri con problemi che sono soltanto miei? Auguro piuttosto a messer Pflip - o "new" Bruno Cortona - che la situazione salute volga al meglio; la quale in ogni caso rimane sempre il fattore più importante. Tuttavia se posso utilizzare un tipo di dialogo che si sente talora nei film: "fratello, in quanto a lavoro siamo in tanti nella stessa barca": ormai provo soltanto più nausea e disgusto per il mio lavoro e non lo dico semplicemente perché potrei essere stanco di quello che faccio dopo trent'anni. Chi di persona ha provato cosa vuol dire "stare aggrappato soltanto più a un relitto di lavoro", in mezzo ad un mare che ad ogni minima onda ti sommerge, sa quale interesse e quali stimoli si possono avere relativamente alla propria occupazione. Sono altresì sicuro che io non riuscirò ad arrivare all'età pensionabile lavorando - e tralascio appositamente la "mietitrice", comunque sempre possibile. E' ciò che spera il nostro caro Stato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutta la mia solidarietà,messer Barone. E com'è cambiata la medicina,come sono peggiorati gli insegnanti rispetto a quell'apertura dell'anno accademico 1975-76 ! E la corruzione,che ci sarà stata anche allora,ma adesso è sconvolgente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie. Vedo che non sono il solo il quale purtroppo si accorge che il marcio, la maleducazione, l'opportunismo ormai sono tutt'intorno a noi, hanno oltrepassato limiti che un tempo erano più contenuti e si diffondono sempre più, quasi ovunque si abbia a che fare quotidianamente. A costo di sembrare populista, ormai il termine va di moda per etichettare con dispregio anche coloro che in effetti avrebbero ben ragione di esserlo (ma sinceramente a me importa un fico secco delle "etichette") c'è veramente motivo per piangere. Per questo mio personale accorgermi del'attuale andazzo della società vorrei potermi rifugiare, similmente ad un Peter Pan, nella mia infanzia e prima giovinezza. Non mi faccio abbagliare dai "lustrini": so benissimo che anche allora, come in ogni tempo, c'erano faccende che non funzionavano, però leggo sempre più spesso specialmente in rete e quando capita ascolto anche a voce qualcuno che condivide questo stesso modo di vedere le cose. Possibile che siamo divenuti tutti così nostalgici della nostra infanzia? Siamo anche noi in fondo degli ipocriti e quindi opportunisti, lamentandoci da un lato che tutto non funziona e continuando d'altro canto, quando ci fa comodo, a non tentare invece di migliorare nel nostro piccolo? Certamente l'una e l'altra cosa ma ciò non cambia il discorso di fondo. Beh, come ho detto al di là delle esperienze "da piccoli" che tutti avevamo a quelle età, al di là del fatto che da piccoli avevamo dinanzi a noi gli adulti che ci guidavano e tenevano la rotta per noi, il disagio che provo adesso, da adulto, a dover nuotare come tutti in queste condizioni mi fa talvolta veramente rimpiagere il passato. Da qui in poi ciascuno può pensarla come vuole ovviamente. E' anche questo, in ogni modo, un argomento legato alla nostra memoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

AGGIUNTA strettamente di ordine "tecnico": è la seconda volta che mi accorgo che, componendo un testo un po' più lungo del solito, scrivendo nell'apposito riquadro che si apre sotto all'ultimo intervento in un topic, vengo "buttato fuori" dal forum e devo poi rifare il login con le mie credenziali (nome utente e password) per inserire il mio commento. In più, se non salvo preventivamente in un blocco note il testo, perdo anche tutto quanto scritto. Un fastidio non da poco. So bene che è questione di tempo di time out, come è d'uso ad esempio consultando via Web la propria casella di posta elettronica, però a me sembra che prima di questo ultimo "restyling" del forum non esistesse questo problema, intendo dire quanto meno se non si rimaneva dentro al forum una mezza giornata... qualcun altro di noi tanti pochi rimasti  se ne è accorto? (Oh, cielo, ho impiegato ben quattro parole in lingua inglese per esprimere il concetto... chiedo venia ma il linguaggio nel settore informatico da sempre è l'inglese.)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Certi giorni mi sento un po' senza parole ( o senza fiato ).

E allora mi affido alle immagini.

mafi2b.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gioventù gioventù

passi in fretta

e non torni più.

Sapete? Sono sempre passato per uno "scherzone" quando in realtà fin da piccolo sono stato introverso e facile al pianto. Adesso che sono come sono gli amici di allora rimangono sbalorditi del fatto che non voglia vedere nessuno e non mi vada di rivangare i vecchi ricordi .Penso che il 60-70% di quel che ho fatto (andare a sciare,fare il medico ecc...) lo abbia fatto per far piacere agli altri,mentre avrei preferito passare più tempo da solo con i miei amati giornalini,fare il curatore di una biblioteca silenziosa,amare più e meglio gli animali,non perdermi dietro la religione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0
On 14/9/2017 at 9:33 AM, Bruno Cortona said:

Gioventù gioventù

passi in fretta

e non torni più.

Sapete? Sono sempre passato per uno "scherzone" quando in realtà fin da piccolo sono stato introverso e facile al pianto. Adesso che sono come sono gli amici di allora rimangono sbalorditi del fatto che non voglia vedere nessuno e non mi vada di rivangare i vecchi ricordi .Penso che il 60-70% di quel che ho fatto (andare a sciare,fare il medico ecc...) lo abbia fatto per far piacere agli altri,mentre avrei preferito passare più tempo da solo con i miei amati giornalini,fare il curatore di una biblioteca silenziosa,amare più e meglio gli animali,non perdermi dietro la religione.

Avrei un lungo elenco di cose che non rifarei.........

.............. fra i titoli di coda del film Mediterraneo....................

" Dedicato a tutti quelli che stanno scappando ".

Mi sa tanto che sarei dovuto scappare pure io.

Qualche volta, almeno ........................

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
1960    0

Secondo me, un fugone pazzesco al momento giusto, può risolvere.

L' importante, è non farsi più beccare.

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites
clopat    0

Di morti ce ne sono stati tanti,l'ultimo ,che io ho amato molto ,e' statoTom Petty,una morte inaspettata per uno che sembrava il ritratto della salute.Oltretutto mi fa una rabbia non essere andato a vederlo in concerto a Lucca,pochi anni fa,dicevo verra' un'altra volta ed invece..            Per quanto riguarda i problemi personali,be',io sono 4 anni che ho perso il lavoro e,ormai,vicino ai 60 e' quasi impossibile trovarne un altro, per cui sto vendendo (anzi,svendendo)la mia casa di campagna,quella dei miei,a cui ero legatissimo,pero' non ci sono altre soluzioni

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×