Jump to content
Sign in to follow this  
Bruno Cortona

Che peccato

Recommended Posts

Ho letto con estremo interesse i primi due volumi de "L'avventurosa storia del cinema italiano" .Peccato che l'opera fosse prevista in 5 volumi.Mai usciti gli ultimi tre,quindi tutto si ferma a "La grande guerra" di Monicelli.I libri sono un collage di inteviste,aneddoti,articoli.Amedeo Nazzari superdivo modesto e cordiale con tutti  che in una trattoria di Roma tiene fisso un tavolo da dodici per chiunque voglia mangiare a sue spese..,in una scena di un film in costume devono portare a Messalina un vassoio col coperchio,lei lo solleva e sotto c'è la testa di Giuliano Gemma,gladiatore decapitato.Cos'hanno fatto per risparmiare ? hanno messo attorno al collo di Gemma un cerchio di acciaio coprendo i varchi con carne cruda.E l'inquadratura era ravvicinatissima,perchè lui era vestito da vigile del fuoco e doveva rientrare subito  in caserma

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè,un'altra : uno dei tanti cumenda coi soldi  voleva che venissero girati anche dei "gattoni animali" . Con grande sforzo la troupe capì che chiedeva i cartoni animati.(probabilmente pensava a Silvestro o Felix o Tom e Jerry)

Edited by Bruno Cortona

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Gattoni animali" ??

Notevole.........

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E i  culturisti ingaggiati per i film "sandaloni"? Ho letto con stupore che il leggendario Steve Reeves era in realtà debolissimo,prima del ciack gonfiava ad arte i muscoli...ma nel momento di prendere in braccio Virna Lisi gli mancarono le forze e lei cadde rompendosi l'osso sacro.

Edited by Bruno Cortona

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma, è andata giù di posteriore.

E poverina !!

Come dire, tutta scena.

Perché la Lisi, a guardarla, non doveva essere davvero un peso massimo.

Non è il primo paradosso del genere che sento.

Davvero, il cinema è illusione, finzione.

 

Edited by 1960

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo (dopo aver riletto) che da allora nelle scene di forza Steve Reeves aveva la controfigura (!). Ce n'era un altro Reg Park che non solo era enorme e forte,ma anche docente universitario in filosofia .Anche qui l'apparenza ingannava.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dire, si sfata il mito " tutto muscoli e niente cervello ".

Oppure, è la proverbiale eccezione che conferma la regola, no ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero interessanti queste curiosità. In effetti molti divi visti in televisione o al cinema se confrontati con la realtà non rendono giustizia.
Quando capita mi incuriosisce sempre leggere aneddoti e fatti "dietro le quinte".
Anche il carattere, il tipo di persona, a volte fa a pugni con la finzione che siamo stati abituati a vedere sugli schermi. Credo che alla fine capita che addirittura dobbiamo ricrederci sui nostri beniamini del grande o piccolo schermo, come può capitare pure il contrario però.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×